Tempi e Spazi
Laboratorio
sugli SPAZI


sei in Tempi e Spazi  Spazi  Madri dell'architettura  Charlotte Perriand

Charlotte Perriand

Parigi 1903 - 1999

Ritratto di Charlotte Perriand La giovane Charlotte Perriand

Charlotte Perriand nasce a Parigi nel 1903, città nella quale muore nel 1999. Anche il nome di Charlotte Perriand, come quello di Eileen Gray, è legato ad una stagione mitica del design e dell'architettura di questo secolo. Tuttavia la sua figura rimane, soprattutto in Italia, collegata e subordinata a quella del suo più illustre e celebrato collega: Le Corbusier, e la sua opera circoscritta, in modo assai più limitativo, alla sola produzione di design.

Collabora con lo studio di Le Corbusier e Pierre Jeanneret, dal 1927 al 1937, come responsabile della progettazione d'interni e del disegno di elementi d'arredo. Insieme a loro firma alcuni tra i più prestigiosi oggetti di équipement degli anni Venti. Ma la sua opera non s'interrompe qui. Il suo nome compare tra i fondatori dell'U.A.M. e tra i membri del CIAM. Nel corso della sua lunga e intensa vita professionale lavora con Fernand Legèr, apre uno studio di progettazione a Parigi con J. Prouvé, P. Jeanneret e G. Blanchon. Collabora, nel corso degli anni Sessanta, con altri progettisti tra i quali: Lucio Costa, M. Elisa Costa, Oscar Niemeyer, Burle Marx.

Tra il 1940 e il 1943 risiede in Giappone invitata dal Ministero del Commercio e dell'Industria con il compito - iniziato nel 1933 da Bruno Taut - di definire nuovi orientamenti e strategie da dare alla produzione industriale nipponica. In questo periodo Charlotte Perriand si dedica allo studio dell'architettura e della cultura giapponese. Visita università, fabbriche, laboratori e botteghe artigianali. Con alcuni artigiani giapponesi realizza una serie di elementi d'arredo e oggetti di uso quotidiano con l'obiettivo di far dialogare Oriente e Occidente.

Bibliografia

  • Bassanini Gisella, L'arte di costruire, l'arte di abitare: il progetto domestico nell'opera di Charlotte Perriand; ricerca post-dottorato. Milano: Politecnico di Milano, 1997
  • Di Puolo Maurizio, Fagiolo Marcello, Madonna Maria Luisa, Le Corbusier, Carlotte Perriand, Pierre Janneret. Roma: De Luca, 1976
  • Perriand Charlotte, Un art de vivre. Paris: Flammarion, 1985
  • Benton Charlotte, Charlotte Perriand: Modernist Pioneer; catalogo della mostra. London: Design Museum, 1996
Scheda a cura di Gisella Bassanini
Le madri dell'architettura moderna